Nel Paese delle Meraviglie accadono delle cose piuttosto particolari. Non c’è da studiare, non ci sono concorsi né ammanicati, né dei cavi né spine a cui appendersi. Ci sono tanti fannulloni che non fanno un cacchio, si grattano le palle perché non c’è nessun capo che dica che si deve lavorare. Non c’è nemmeno della dissocupazione, la gente sorride, è felice perché non si fa assolutamente niente. Tutti si rispettano e si trattano da uguali.

Il Paese delle Meraviglie è ricoperto di polvere, di un pò di polvere che appena si pulisce, ha tanto colore quanto gli altri Paesi. Sente di una fraganza rara, esotica, di quelle che restano a lungo, di quelli che usano le donne “bonton” che dicono che possono sentirsi, ma non aversi.  E poi tornare a sorridere a trentadue denti, così perfetti e bianchi, come quella persona che conosco ormai bene, abituata alle foto e alle meraviglie, a dirle che fa tutto bene, tanto se le dici il contrario ti caccia via.

Nel Paese delle Meraviglie fa sempre del bel tempo, infatti non tramonta mai il sole. Questo sole, questo bel sole, non sciopera, e sta benissimo con le stelle. Entrambi regalano una luce a quelle sere dorate che abbaglia tantissimo, assieme a altre zone vicine, nelle vicinanze direi, che sono peggiori dalle nostre. Poi finalmente non ci sono delle nuvole che trascinano vento, pioggia e freddo. Il cielo è sempre più blu, come direbbe Rino Gaetano. Tutto meraviglioso.

Il Paese delle Meraviglie è tanto lontano, purtroppo, e nessuno ci può andare. Nemmeno quelli più ricchi, i ricchi del quartiere, quelli che si vantano di essere i migliori, quelli che hanno oramai tutto. Sanno che non lo potranno mai avere e questo gli infastidisce parecchio. Lottano per arrivarci perché non vogliono essere come gli altri essere umani. Vogliono essere come meglio vada a loro, a modo loro.

Sì, ecco, è più in là…

20090622-alice-in-wonderland-el-sombrerero-loco


Commenti



2 Commenti

  1.    Antonio76 on 8 Maggio 2010 16:24

    E’ una metafora molto interessante! Importante, difficile credo anche, molto particolare.. ma davvero interessante!

  2.    mio capitano on 9 Maggio 2010 11:09

    Ma dove di trova questo paese delle meraviglie, che mi ci catapulto. Somiglia molto al paese dei balocchi di Pinocchio.

Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio)

Sito web

Speak your mind

Codice di sicurezza: