A volte ho pensato a cosa succederebbe se un giorno muoio.

se ci sarà molta gente, se mi ci accompagneranno quelli a cui voglio bene

oppure se ci andrebbe la gente che mi ha ferito in vita mia.

 

Ho percorso tanti paesi, tanti; di lingue diverse

che ognuno di loro ha lasciato un pezzo di memoria dentro di me.

 

Ma a volte mi sento sola, senza nessuno…

Fortunatamente passa e questa "crisi" di solitudine va via.

Mi basta solo recordare chi sono, cosa ho imparato, cosa ho fatto, con cui sto

per rendermi conto che forse non sono più sola.

Molte volte ho dovuto arrangiarmici,

ma non ho mai gettato la spugna.

 

Guardo indietro ed il passato non sembra così crudele come avrei pensato.

E anche se a volte ci sono degli intoppi,

non faccio dell’erba un fascio e guardo verso il futuro.

 

Ma chi mi vorrà bene?

Cosa farò a vent’anni di distanza?

Avrò la vita per cui tento di ambire?      

 

Mi pongo queste domande… ma me le ho poste quando ero piccola…               

E sono diventata chi volevo essere!

O forse meglio di quanto avrei immaginato…

 

Scusate l’arroganza…         

Ma mi piacerebbe dirvi che finalmente posso urlare che sono libera,

come ritenevo di voler essere dieci anni fa.

 

Voi mi accompagnerete, sicuro.

Lo so di certo…

Basta solo che mi prendiate per mano

e continuare le tracce di questa vita.

 


Commenti



8 Commenti

  1.    Every on 12 Marzo 2009 13:50

    Non c’è fortuna più grande di diventare ciò che si vuole.

    “Nessun posto è bello come casa mia”

    - Judy – “Dal Mago di Oz”

  2.    L'omino di latta on 12 Marzo 2009 14:17

    Ma io ti prenderei non solo x mano ma dappertutto ti prenderei. :-D DD

  3.    Sound on 13 Marzo 2009 18:22

    l’essere unici. si continua se si vive per gli altri. negli altri. ma sempre unici. belle le tue treccie ;)

  4.    mio capitano on 14 Marzo 2009 12:37

    Chi ti vorrà bene? Spero un sacco di gente. Le crisi di solitufine vanno e vengono. Una volta sognai che al mio funerale non c’era nessuno. Ora per fortuna no0n sogno più di funerali. :-)

  5.    Henry on 16 Marzo 2009 10:09

    Ciao carissima, per me si scrive anche per gli altri e non solo di se.
    Qualcuno ha già detto che si nasce e si muore soli, forse non proprio.
    E’ semplice essere felice con gli altri più complicato esserlo da soli e stare bene con se stessi.
    Diciamo che un mix di entrambe le situazione è l’ideale.
    Se guardo dietro ho lasciato molti che mi hanno voluto bene, per incontrarne altri domani.
    In merito a chi mi ha voluto meno bene fa parte della vita è inevitabile.

  6.    antonio76 addolorato on 16 Marzo 2009 16:09

    se puoi passa da me..

  7.    mio capitano on 16 Marzo 2009 17:58

    Grazie, carissima, simona e maria per ora mi bastano. :-)

  8.    BW on 17 Aprile 2009 14:30

    Ti tengo per mano a distanza, ma la sfilerò prima io per appoggiarla sopra la tua delicatissima testolina, quando non ci sarò più. Ti voglio bene e te ne vorrò sempre.

Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio)

Sito web

Speak your mind

Codice di sicurezza: